Tutti gli articoli di energiafelice

Energia elettrica dal vento e Fotovoltaico

Nella sezione MATERIALI, trovate due nuove sintesi in PowerPoint su:

Energia elettrica dal vento,  Fotovoltaico

Comunicato Coordinamento

Cari tutti,
ci siamo incontrati mercoledì 15 sera alla Festa democratica a Lampugnano (dove si sono raccolte mille firme sulla nostra proposta di legge) ed avremmo concordato:

  1. costituiamo una unica modalità di coordinamento, tra associazioni e comitati indipendenti, per la Legge di Iniziativa Popolare sullo sviluppo delle rinnovabili con l’unico scopo di organizzare la raccolta delle firme e la loro spedizione completata entro novembre – dicembre al coordinamento nazionale;
  2. chiediamo a tutte le associazioni e/o comitati che vogliano aderirvi di dircelo ufficialmente (tel, e-mail, lettera…);
  3. ci saranno delle spese: proponiamo una adesione “base” di 100 euro ogni associazione/comitato, sino a 500 euro per le organizzazioni + grandi;
  4. una struttura organizzativa: per ora costituita da 3 riferimenti (vedi sotto), ma aperta ad altri che volessero darsi da fare. Le funzioni: far arrivare moduli da Roma, provvedere alla vidimazione alle corti d’appello per i punti di raccolta non comunali (quelli dove c’è molto flusso di firmatari da diversi comuni, come appunto le feste provinciali), supporto informativo a chi raccoglie le firme nei comuni e nelle provincie, raccolta regionale dei moduli (con firme autenticate da consiglieri comunali o provinciali delegati, o cancellieri);
  5. per i moduli “comunali” (tutti i firmatari sono iscritti alle liste elettorali del proprio comune, speriamo la maggioranza) il compito di richiedere per tempo l’iscrizione alle liste al proprio comune è compito dell’organizzatore locale;
  6. là dove due o più organizzazioni si proponessero raccolta di firme sul proprio comune/provincia è utile che si formino coordinamenti locali. Ma, come quello regionale, con l’unico fine di raccogliere le firme (senza pretesa di “rappresentanza politica”);
  7. prossima riunione organizzativa ai primi d’ottobre a Milano;
  8. conferenza stampa di promozione della raccolta firme affidata a Cgil, Legambiente e CEF prevista il 22 settembre e comunque quanto prima.

La struttura organizzativa è intanto costituita da:

Fausto Ortelli, c/o Cgil Lombardia, via Marelli 497, Sesto San Giovanni, fausto.ortelli@cgil.lombardia.it

Leggi testo completo

Germania: 100.000 contro l’atomo

In vista referendum contro il piano della Merkel

Roma, 20 settembre – “Atomkraft: Schluss jetzt!” (energia nucleare: ora basta!). E’ stato questo lo slogan della manifestazione organizzata sabato a Berlino per dire “no” al piano approvato dal Governo tedesco per il prolungamento medio di 12 anni della vita utile dei 17 reattori nucleari del Paese (QE 6/9). Alla manifestazione, secondo gli organizzatori, hanno partecipato più di 100.000 persone, che hanno circondato il quartiere governativo della capitale.

Leggi testo completo

Nota per la raccolta firme

NON OCCORRE REGISTRARE IL N° DELLA CARTA D’IDENTITA’ PER LA RACCOLTA DELLE FIRME

Molti si chiedono se ci siano errori nella struttura dei moduli distribuiti, perché non c’è la casella per il numero della Carta di Identità. In effetti, quel numero non occorre, siccome basta l’identificazione del firmatario da parte del validatore. Quindi non bisogna riportare quel dato e se si occupa con esso la casella del numero della lista elettorale si crea solo confusione e si rischia l’invalidità. A riprova di quanto mi è stato confermato dal comitato nazionale, riporto la risposta degli uffici della Camera ad Alfiero Grandi sulla regolarità dei moduli diffusi.

Leggi testo completo

Procedura per raccolta firme

Per chiarire, visto che arrivano periodicamente richieste in questo senso, le fasi della raccolta delle firme sono queste:

stampare i moduli chi per qualunque ragione non li ha a disposizione (sono anche scaricabili dal sito o si possono ritirare, previa prenotazione, alla sede di v. Borsieri 12 a Milano), farli vidimare dalle segreterie dei comuni, delle province o dalle segreterie dei tribunali, o dalle Corti di Appello (a proposito, in Lombardia la corte di Milano ha validità per le province di Milano, Como, Lecco, Lodi, Pavia, Sondrio, Varese e Monza; quella di Brescia per le rimanenti province). Senza la vidimazione non sono validi.

Leggi testo completo