Allarme nucleare a Cuggiono

Con tute bianche, contatori Geiger, maschere antigas, una squadra di quindici attivisti pro referendum ha animato piazza San Giorgio nella tarda mattinata di domenica 5 giugno. Tre grossi bidoni gialli con simboli radioattivi si trovavano infatti nei pressi del sagrato della basilica proprio all’orario di uscita dei fedeli. Da qui il tempestivo intervento della squadra anti contaminazione che scendendo dal camioncino del “soccorso nucleare” ha testato il grado di radioattività dei cittadini. Mentre il ticchettio dei contatori, l’ululato della sirena animava l’uscita della Messa e alcuni giornalisti con tanto di cameramen al seguito intervistavano le persone, altri attivisti distribuivano indicazioni per i referendum di domenica 12 e lunedì 13. Ovviamente per un convinto SI al fine di fermare il ritorno del nucleare in Italia. L’intervento è stato molto apprezzato dai cittadini presenti che hanno ben volentieri partecipato a questa animazione. Anche il tema “acqua bene comune” è stato toccato in maniera creativa ed ironica. La “vedovella” di Piazza San Giorgio, era addobbata con paramenti a lutto mentre dal nastro della corona funebre che la ornava, la fontanella dell’acqua pubblica lanciava un messaggio molto chiaro “NON FARMI MORIRE, VOTA SI”.

Cuggiono – Domenica 5 giugno 2011


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *