21.000 firme in Lombardia

Per dire NO al nucleare, SÌ alle rinnovabili

Comunicato stampa

Il Coordinamento Lombardo Energia Felice, che ha promosso in Lombardia la raccolta di firme assieme a Legambiente, ARCI e CGIL, è lieto di annunciare che dopo quattro mesi di sensibilizzazione e iniziative sul territorio sulla Proposta di legge di iniziativa popolare “Sviluppo dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili per la salvaguardia del clima”, martedì 21 dicembre saranno consegnati alla Camera dei Deputati a Roma i moduli con le firme raccolte su tutto il territorio nazionale. Saranno oltre 80.000 le firme consegnate simbolicamente con un corteo di babbi natale “che portano il sole in regalo, lasciando ad altri carbone e uranio”.

In Lombardia l’obiettivo assegnato (da 10mila a 15mila) è stato largamente superato poiché in Regione sono state raccolte 21.000 firme di singoli cittadini che con questa presa di posizione desiderano ancora una volta affermare il loro no al ritorno del nucleare in Italia e chiedono maggiori incentivi alla diffusione delle energie rinnovabili.

Durante questi mesi sono state svolte attività informative attraverso incontri pubblici, convegni e seminari che hanno permesso di esaminare l’efficienza e i costi, lo sviluppo e le tecniche attuali delle energie rinnovabili quali: fotovoltaico, solare termico, eolico, biomasse. Il sito internet del Coordinamento è diventato punto di riferimento per approfondimenti, documentazione e spazio di discussione su questo tema attualissimo per il futuro e lo sviluppo dell’Italia. Dai risultati ottenuti si evince un desiderio enorme da parte della popolazione di poter discutere apertamente di queste tematiche senza preconcetti e soprattutto senza una volontà politica di imposizione che prevarichi posizioni già assodate sul tema del nucleare in Italia. Pensiamo che queste 21.000 firme in Lombardia e le 80.000 raccolte sul territorio nazionale possano essere una grande vittoria per la democrazia nel nostro Paese e siano un segnale forte verso coloro che guidati da altri interessi desiderano azzerare la discussione in atto da decenni e si apprestano a modellare il pensiero degli italiani con una campagna comunicativa a senso unico.

Particolari ringraziamenti vanno a tutti coloro che si sono impegnati (moltissimi), a Massimo, Elena, Anna, Maria Carla, Matteo, Fausto, Ezio, Claudio, Roberto, Riccarda, Sandra, alla Federazione della Sinistra, a Sinistra Ecologia e Libertà, ai Giovani democratici, e a tutti quanti si sono riconosciuti in una impresa oscurata dai media ma egualmente circolata con passione tra la gente. Prima di Natale, nel farvi gli auguri, pubblicheremo i dati di raccolta per provincia e alcune considerazioni sullo scontro che governo e Enel stanno aprendo per imporre le centrali, ma anche sulla fiducia che passa tra la gente per un futuro che associa l’energia al sole, alla natura, alla buona occupazione, alla vita.

Mario Agostinelli e Alfonso Navarra

Comunicato stampa (PDF, 840 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *